UNA STORIA CHE NASCE DALL'INNOVAZIONE

SMRE nasce da un’intuizione di Samuele Mazzini, attualmente maggior azionista e CEO, nel 1999. La scelta è una diretta conseguenza della lunga esperienza da lui sviluppata nel campo della progettazione e dello sviluppo di macchine industriali dalla forte componente tecnologica.

Soluzioni industriali che nascono con la precisa volontà di dare una risposta tecnologica alle esigenze operative dei nostri clienti nella filosofia di offrire loro una global manufacturing solution. Una mission che in diciassette anni è stata leva per installare oltre 1000 soluzioni produttive in 40 nazioni e 6 continenti.

OLTRE 1000 SOLUZIONI PRODUTTIVE
IN 40 NAZIONI E 6 CONTINENTI

Ai progetti di supporto produttivo, che vedono il ruolo centrale dell’automazione, nel 2000 si aggiungono i primi studi nell’ambito della mobilità elettrica, a quei tempi ancora agli albori. Dieci anni d’intensa attività di ricerca hanno poi portato allo sviluppo di soluzioni tecnologiche uniche, perfetto connubio tra innovazione e tecnica produttiva.

Una crescita continua quella di SMRE, che la porta nel 2015 alla presentazione al mercato finanziario per la quotazione su AIM Italia, quotazione effettiva da mercoledì 20 aprile 2016.

Sostenere con volontà d’innovazione ed alto know-how tecnologico i nostri partner nelle sfide produttive di ogni giorno, questa è la filosofia di SMRE. Una filosofia che si traduce in:

A philosophy that is expressed through:

  • Una ricerca continua per proporre soluzioni sempre d’avanguardia.
  • Rispondere con alti standard qualitativi alle necessità dei nostri stakeholder, clienti e partner in primis.
  • Proporre tecnologie che all’alto grado di performance uniscano un impatto limitato sull’ambiente.

La nostra visione segna costantemente il nostro percorso di sviluppo, sia a livello tecnologico che aziendale, diventando riferimento per continuare una crescita sostenibile e all’insegna dell’eccellenza.

  • Persone: essere costantemente un luogo dove poter migliorare ed esprimere al meglio le proprie potenzialità.
  • Partner: essere driver per creare un network di clienti, fornitori, collaboratori che punti costantemente a generare valore condiviso.
  • Ambiente: ricercare un futuro tecnologico che si sposi con la salvaguardia ambientale, certi di essere sempre un player responsabile.
  • Produzione: puntare sempre al rispetto di standard qualitativi e industriali d’eccellenza, dando vita a soluzioni performanti e efficienti.
  • Azionisti: nel perseguimento e nel rispetto di un uno sviluppo responsabile, massimizzare il rendimento dell’investimento.

I valori sono l’energia che muove ogni progetto SMRE, ciò che parla di noi e per noi.

  • Intuizione: la volontà di andare oltre i soliti schemi.
  • Integrità: essere trasparenti nei rapporti di lavoro e umani, facendosi portatori di un approccio basato sulla correttezza reciproca.
  • Passione: il motore che guida quotidianamente i nostri passi, ciò che mettiamo in tutte le nostre attività.
  • Eccellenza e qualità: il marchio distintivo che offriamo al mercato.
  • Responsabilità: il riferimento che guida il nostro operato, creando valore per tutti i nostri stakeholder.

Ecco le pietre miliari che hanno fatto di SMRE l’azienda che è oggi.

Diciassette anni di disegno, sviluppo e costruzione di soluzioni industriali ad alto contenuto tecnologico per aziende leader in molteplici industrie in 40 nazioni e su 6 continenti fanno di SMRE un primario fornitore di linee produttive sullo scenario globale.

  1. 1999

    Dopo anni di esperienza nella progettazione di macchine industriali per altre aziende di ingegneria, Samuele Mazzini fonda SMRE Engineering nel paese di Montone, in Umbria.

    Qui viene costruita la prima macchina, un banco da taglio X-Y con ultrasuono per tessuti acrilici, poi presentata alla fiera T+T di Rimini.

    Nello stesso anno viene progettata una macchina per il confezionamento di cosmetici scaldati o raffreddati chimicamente. Questo progetto prevedeva la realizzazione di un complesso sistema per creare una bolla d’acqua e dosare sostanze chimiche come il cloruro di calcio, per reazioni chimiche generanti calore, e come il nitrato di ammonio, per generare il freddo.

  2. 2000

    SMRE sviluppa un motore elettrico completo per veicoli con piattaforme aeree costruiti dall’azienda Terex, con sede in Connecticut.

    Viene progettata la prima cucitrice lineare, in grado di realizzare unioni e bordi su tessuti tecnici.

  3. 2001

    SMRE si trasferisce in una nuova sede a Montone. L’azienda conta ora 12 dipendenti.

  4. 2002

    Viene sviluppata una macchina per il taglio con tecnologia laser per creare le mantovane.

    Viene costruito un robot antropomorfo per tagliare con tecnologia a ultrasuoni i materiali per gli interni della FIAT Stilo.

  5. 2003

    Viene sviluppato un sistema di propulsione elettrica completo di centralina elettronica e software, da installare sui veicoli anti-incendio usati nelle basi aeree militari.

  6. 2004

    Viene introdotta la prima saldatrice lineare per tessuti tecnici. La testa di saldatura Pfaff inizialmente installata viene presto sostituita con una testa disegnata e realizzata da SMRE.

    Viene brevettata la rivoluzionaria tecnologia Intelligent Torque. L’interazione intelligente tra il software e le rotelle di saldatura garantisce saldature di qualità eccellente sia dal punto di vista estetico che della resistenza su una gamma infinita di tessuti. Intelligent Torque è ancora oggi una funzionalità standard delle saldatrici SMRE.

    Viene introdotto il primo plotter da taglio CAD/CAM con tecnologia laser.

    Viene costruita la prima saldatrice ad ultrasuoni per pannelli solari.

  7. 2005

    SMRE introduce sul mercato la prima macchina per la produzione automatica di zanzariere avvolgibili. SM-520-ZA riduce il ciclo di produzione per una zanzariera di 6 metri da 20 minuti a meno di 2 minuti.

  8. 2006

    Alla fiera T+T di Rimini viene presentato il primo plotter multiutensile della serie FULL.CUT.

    Viene inventata la tecnologia brevettata Rotosonic per la saldatura ad ultrasuoni di tessuti tecnici con una rotella di saldatura particolarmente larga (fino a 28 mm).

  9. 2007

    SMRE registra un brevetto internazionale per la saldatura di fasce di tessuto industriale su teli di tessuto seguendo un disegno CAD/CAM.

  10. 2008

    Viene costruito il primo water jet della serie SM-800-WJ: una macchina da taglio CAD/CAM con tecnologia ad acqua pura per espansi e plastiche morbide.

    Viene introdotta SM-320-TA, una macchina per il taglio heavy duty con un nastro conveyor che rende possibile la produzione automatica di forme su PVC flessibile di lunghezza infinita.

  11. 2009

    Durante il periodo di crisi economica globale, un continuo aumento degli ordini spinge SMRE a trasferirsi in una nuova sede. A settembre 2009 viene inaugurato un nuovo stabilimento a Montecastelli, Umbertide. L’azienda conta ora 28 dipendenti.

    Nello stesso anno SMRE presenta una nuova macchina con sistema water jet abrasivo per tagliare materiali come la pietra, il marmo, il vetro e i metalli.

  12. 2010

    Continuo aumento degli ordini per soluzioni produttive personalizzate, come una macchina conveyor water jet per tagliare forme 3D dalla schiuma poliuretanica usate per insonorizzare veicoli commerciali.

    Installazione di una macchina per la produzione automatica di pergole in PVC flessibile. SM-321-HA migliora l’efficienza produttiva dei nostri clienti di venti volte in confronto al tradizionale processo di saldatura con tecnologia ad alta frequenza.

  13. 2011

    Viene brevettata la rivoluzionaria tecnologia di propulsione IET (Integrated Electric Transmission). La stampa italiana del settore motociclistico parla di “rivoluzione silenziosa”.

    Uno dei maggiori produttori europei di serre agricole commissiona a SMRE una soluzione per unire più rotoli di tessuto termoplastico in un ciclo continuo, creando allo stesso tempo delle tasche con cavi d’acciaio. La macchina produce una serra di 6 metri per 10 pronta da installare in meno di 4 minuti.

    Alla fine dell’anno SMRE costruisce una serie di macchine water jet per il principale produttore italiano di verdure surgelate. SM-800-WJ realizza tagli ad alta velocità su blocchi di spinaci surgelati, usando il principio del taglio al volo.

  14. 2012

    SMRE trasforma la macchina SM-321-HA per la produzione di pergole in una efficiente soluzione di saldatura per la produzione di coperture per camion. La nuova macchina riduce il ciclo di lavoro da ore (con l’impiego di diversi operatori) a meno di 20 minuti (con un singolo operatore) e innesca una vera e propria rivoluzione produttiva nel settore delle coperture per camion.

    Nello stesso anno viene costruita una macchina da taglio e saldatura multi rotolo. SM-450-SA unisce diversi teli di plastica pluriball, trasformandoli in un unico telo. Un secondo ponte effettua un taglio al volo con una tecnologia laser gemella. La prima unità realizzata viene venduta a un produttore francese di coperture per piscine. La seconda viene costruita per un produttore dello stesso settore nello stato di New York.

  15. 2013

    Acquisizione dello Studio SPE di Perugia, già da molti anni partner di SMRE per lo sviluppo di elettronica e software. Un team di 7 ingegneri altamente specializzati viene inserito all’interno dello staff SMRE.

  16. 2014

    Viene aperta una filiale negli Stati Uniti, a Cleveland in Ohio. SMRE America, Ltd. fornisce e serve i clienti del Nord e Sud America con le soluzioni produttive hi-tech fabbricate nella sede italiana.

    A maggio viene iniziata la costruzione di un secondo stabilimento e di una tensostruttura integrata. Il 4 ottobre viene inaugurato il nuovo edificio, che raddoppia l’area di produzione coperta da 2.500 a 5.000 mq.

  17. 2015

    Il rivoluzionario sistema MRT – un motore a propulsione elettrica con rotori multipli – riceve un brevetto internazionale.

    Nasce IET S.p.A., la divisione dedicata allo sviluppo di sistemi per la mobilità elettrica. IET è al 100% di proprietà di SMRE S.p.A.

    Dopo oltre un decennio e mezzo di progettazione e costruzione di macchinari di alta qualità, SMRE è arrivata ad impiegare più di 50 professionisti specializzati nella progettazione e produzione di macchine industriali e di soluzione elettroniche e software.

  18. 2016

    In aprile SMRE viene quotata sul mercato AIM di Milano (SMR.MI).

    Da quest’anno SMRE e IET impiegano 65 professionisti tra ingegneri, elettricisti, meccanici, softwaristi e personale d’ufficio.

    Introduzione della rivoluzionaria SM-370-HA, un plotter saldante a superficie statica con molteplici ponti per la produzione di teloni in PVC. La macchina crea un telone da camion in meno di 4 minuti con un unico operatore, un drastico miglioramento rispetto alle 2 ore e numerosi operai necessari con il metodo produttivo tradizionale.

    Contemporaneamente SMRE introduce una macchina per la saldatura ad aria calda con nastro trasportatore per la creazione automatizzata in tempi record di teloni con fasce anti-vandaliche.